Da TeatroeCritica:

Visivamente siamo comunque di fronte a un’ora di bizzarrie che vanno dalla computer grafica bidimensionale a quella immersiva, passando improvvisamente dal trompe l’oeil di una grotta sotto terra a effetti cartoon a basso costo. […] Siamo nell’ambito del teatro amatoriale con ambizioni tecnologiche?